Home

Home

Storia e recupero

Il museo

Assam

I quaderni del Forte

Aperture e Orari

L’armamento e il presidio

Per la prima volta furono realizzate in una fortificazione italiana delle installazioni a pozzo: è il trionfo della tecnica, impianti con possibilità di brandeggio a 360°, installazione a scomparsa dove la casamatta metallica era sollevata solo all’atto del fuoco per tornare poi a nascondersi. E' una rivoluzione: in precedenza per battere un arco di territorio erano necessarie una serie di bocche da fuoco diversamente disposte, ora un’unica installazione era sufficiente a soddisfar qualsiasi esigenza. Dalla metà degli anni novanta il forte è effettivamente in funzione, con l’armamento schierato: due cannoni da 120/21 in installazioni a pozzo, quattro cannoni a tiro rapido da 57 in torrette a scomparsa, sei cannoni da 9 BR Ret nella Batteria bassa, due cannoni da 15 GRC Ret nella Batteria occidentale ed infine nel Magazzino artiglieria erano a disposizione quattro mortai da 9 BR Ret. Una potenza di fuoco non indifferente gestita da un distaccamento del 6° Reggimento d’Artiglieria da Fortezza.

S5 Box

LATEST NEWS!

LATEST NEWS!